Regole di partecipazione

Per partecipare all’evento deve essere firmata una liberatoria che scarica l’Associazione da ogni responsabilità civile e penale sul partecipante ed il suo coinvolgimento con terze cose o persone, la rinuncia ai diritti sulla propria immagine per tutto il materiale prodotto durante l’evento. L’iscrizione è comprensiva di un’assicurazione personale per attività Sportivo dilettantistica e simulazione. I Minori possono partecipare all’evento solo con la presenza di un tutore legale.

È possibile partecipare agli eventi come Protagonisti o come Comparse:
I Protagonisti sono tutti i partecipanti attivi all’interno della Scena. Devono leggere obbligatoriamente il Regolamento di Scena e conoscere la situazione storica generale e le implicazioni del ruolo che hanno scelto di interpretare.
La Comparsa è un osservatore della Scena, non può entrare nel vivo della vicenda, ingaggiare combattimento o compiere azioni che influenzino il corso degli eventi. La Comparsa non deve conoscere il Regolamento di Scena, ne l’ambientazione nel dettaglio, ma in ogni caso è obbligata ad avere un comportamento adeguato alla Scena. Alle comparse viene dato un “fiocco giallo” che devono portare sempre legato al braccio ben in evidenza.

L’intervento di un Organizzatore è insindacabile. Possono essere richiesti chiarimenti sull’accaduto, ma soltanto “Fuori Scena”, non nel momento stesso dell’azione.
Non verrà tollerato alcun comportamento di reazioni violenta, fisica e verbale, in seguito a colpi subiti (anche al volto), pena l’allontanamento immediato dall’evento.

In caso di rottura di oggetti personali l’Organizzazione non si assume nessuna responsabilità in
merito all’accaduto. Di base vige la legge “chi rompe paga”.

L’abuso di alcolici è severamente vietato, pena l’allontanamento dall’evento.

L’Associazione fornisce a tutti i partecipanti un “sacchetto giallo” da considerare “fuori
Scena” per portare Monete di Cambio e piccoli oggetti personali (chiavi della macchina e simili). Il sacchetto ovviamente non può essere toccato o rubato a fini della Simulazione da nessun partecipante.

L’Associazione fornisce una “Fascia gialla” a tutti i Protagonisti: quando una persona la indossa a tracollo significa che è “Fuori Scena”, quindi chiunque la veda deve ignorare la sua presenza, come se non ci fosse. Questa Fascia può essere utilizzata solo in caso di spostamenti in seguito alla “morte” o in caso di emergenza.

Non è possibile immettere all’interno della Scena nessun tipo di materiale moderno o tecnologico, è quindi vietato l’utilizzo di macchine fotografiche, cellulari, plastica, bevande in lattina o qualsiasi tipo di cibo o bevande moderni e non trasportati ed utilizzati in contenitori di Scena: legno, coccio, pietra, vetro e stoffa.

É severamente vietato l’utilizzo di sigarette e sigarette elettroniche, sono consentiti sigari e pipa; per veridicità di Scena vogliamo specificare che sarà possibile fumare anche all’interno della taverna.

Non è consentito l’uso di accendini (o simili), ma solo di acciarini. Viene concesso l’uso dei fiammiferi ma solo se riposti in opportuni contenitori di Scena.

Stoffe in uso: lino, lana, seta, canapa, cotone, fustagno, damascati, velluto rasato (no tessuti sintetici).

È consentito l’utilizzo di copri scarpa, in stoffa o pelle, solo se inamovibili dalla calzatura (incollati o cuciti – fa eccezione la prima partecipazione ad un evento).
Scrittura: per scrivere si deve usare carboncino o piuma e inchiostro su fogli di carta
pergamenata o di lino (o che ne riproducono l’effetto).

Cambio e Monete: all’inizio dell’evento è possibile cambiare Euro in Monete di Cambio spendibili presso mercanti e taverne all’interno della Scena per acquisti personali. Queste monete sono soldi reali a tutti gli effetti vanno riposte nel “Sacchetto Giallo” fuori Scena e non possono essere rubate o utilizzate a fini di Scena. Il cambio viene utilizzato sia per preservare la veridicità di Scena che verrebbe meno utilizzando Euro, sia per preservare ogni partecipante da furti, infatti ogni cambio verrà registrato e non si potrà in ogni caso cambiare in euro un numero maggiore di monete cambiate durante l’evento. Le Monete di Cambio hanno il loro valore in Euro impresso su una faccia: 1, 5, 10.
Vengono assegnate anche delle Monete di Scena, riproduzioni di monete del XVII secolo, utilizzate per tutte le situazioni legate esclusivamente alla Scena.

Affitto materiali: se viene effettuata una richiesta, entro il termine d’iscrizione, è possibile affittare materiale dall’Organizzazione (nelle possibilità di fornitura). Armamenti e costumi affidati ad ognuno sono sotto la diretta responsabilità della persona; vige la regola: “CHI ROMPE PAGA” (viene lasciato al giudizio dell’Organizzazione la valutazione delle circostanze ed i motivi della rottura).

L’abbigliamento, equipaggiamento ed armamento deve essere idoneo all’ambientazione, con una finestra di cento anni 1590-1690. Per ulteriori informazioni potete consultare il referente dell’organizzazione, inviare le foto del vostro materiale e consultare le apposite pagine presenti sul nostro sito.

Non sono ammesse armature teatrali o di materiali non storici (alluminio, similpelle o simili), e parti in ferro con spessore inferiore a 1,2mm.

Sono ammesse esclusivamente armi in lattice di fattura storica (del periodo relativo all’ambientazione). Si consiglia l’uso di armi che riproducano al meglio le caratteristiche reali, possibilmente di tipologia Free Fighting. L’organizzazione metterà a disposizione tutti i consigli possibili in merito, le armi di grandi produzione ammesse e il contatto con artigiani in grado di creare armi idonee alla Scena.

Nella Scena ognuno è chi vuole essere, ma per esserlo deve rispettare la veridicità dell’abbigliamento ed armamento consono al proprio status! Un Cerusico dovrà avere la necessaria attrezzatura per medicare, così come uno Speziale o un Fabbro per la propria professione. Stessa regola vale per la nobiltà, che dovrà essere supportata da un abbigliamento ed un equipaggiamento adeguato.

Gli animali sono ammessi agli eventi sotto la responsabilità del
proprietario, secondo le norme previste dallo Stato Italiano (e dal buon senso del padrone!).

L’Organizzazione può decidere durante un evento, di “sospendere” un partecipante (quindi allontanarlo) per l’intero Evento. Una sospensione avviene in seguito a comportamenti scorretti nei confronti dell’Organizzazione, o di altri partecipanti, o per l’inosservanza delle regole. Provvedimento più grave è “l’espulsione”, data per gli stessi motivi, in caso di situazioni gravi e prevede l’allontanamento definitivo della persona da ogni tipo di Evento
.
Ringraziamo tutti anticipatamente per la correttezza e l’onestà che sappiamo esserci tra tutti i nostri partecipanti e speriamo tra i nuovi che verranno.